Biblioteca

Biblioteca

Alcune interessanti letture per chi volesse approfondire le proprie conoscenze sull’Aikido: manuali tecnici, saggi, racconti, biografie…

 

Aikido e la sfera dinamica

Aikido_e_la_Sferadi Oscar Ratti e Adele Westbrook (Edizioni Mediterranee) – Il primo libro sull’Aikido pubblicato in Italia. Sebbene l’Aikido non sia del tutto sconosciuto, pochi, estranei al mondo delle arti marziali, riescono a distinguerlo dalle altre molteplici discipline. Le sue caratteristiche salienti, comunque, si possono rinvenire in parte nel suo stile sofisticato e, soprattutto, nelle sue motivazioni essenziali. L’Aikido è un metodo di autodifesa che può essere usato contro ogni tipo di attacco, ma è anche – a livelli più alti – una disciplina di coordinamento, un «sentiero» da seguire per giungere all’armonia di tutti i poteri vitali dell’uomo. Nell’Aikido non c’è mai attacco: il suo scopo, infatti, è semplicemente quello di neutralizzare un’aggressione e rendere inoffensivo l’avversario, senza causargli alcun danno serio, per quanto è possibile. Per raggiungere questo risultato è necessaria una grande abilità, ma, soprattutto, un preciso proponimento etico. La stessa parola Aikido, infatti, contiene i tre elementi che compongono l’arte: Ai, armonia o coordinamento; Ki, spirito o energia; Do, il metodo, il «sentiero». Colui che studia e pratica l’Aikido correttamente desidera soltanto difendere se stesso, senza ledere il suo prossimo. Ma per possedere questa capacità l’individuo deve raggiungere un altissimo livello di integrazione fra le forze della mente e quelle del corpo.


Aikido – La Pratica

Aikido___La_Praticadi Kisshomaru Ueshiba (Edizioni Mediterranee) – In questo trattato il figlio del Fondatore indica le conoscenze basilari necessarie per apprendere e mettere in pratica l’arte dell’Aikido. In questi ultimi anni l’Aikido ha avuto un notevole sviluppo in tutto il mondo: i suoi praticanti si sono moltiplicati non solo in Giappone, ma a livello internazionale. L’elemento più importante che sta all’origine di questo fenomeno è certamente la filosofia dell’Aikido, la quale, unitamente alla bellezza e alla molteplicità dei suoi movimenti, consente una pratica fisica e un arricchimento spirituale al medesimo tempo. La sensazione che esso dà di “essere uno con l’Universo” è una delle più alte espressioni del Budo giapponese. Secondo i principi dell’Aikido, la forza e la tecnica, da sole, non sono sufficienti: il praticante deve entrare nel dominio dello spirito per sviluppare se stesso e il suo pensiero. Il testo illustra esercizi preparatori di base, che possono essere fatti da soli o a coppie, tecniche avanzate, storia e sviluppo dell’Aikido.


Lo spirito dell’Aikido

Lo_Spiritodi Kisshomaru Ueshiba (Edizioni Mediterranee) – L’Aikido è un’arte marziale praticata da uomini e donne di ogni età e di diversa estrazione sociale, in continuo sviluppo. Assieme alla sua diffusione internazionale, tuttavia, sono nati anche alcuni equivoci riguardo alla sua natura e ai suoi veri obiettivi. In questo libro l’autore non soltanto chiarisce eventuali errori di interpretazione circa la vera essenza dell’Aikido – o “via dell’armonia con il ki” -, ma spiega questa arte marziale in modo tale che sia i praticanti sia i lettori genericamente interessati possano facilmente capire e mettere in pratica quello che egli definisce “lo spirito dell’Aikido”. Diversi libri già pubblicati su questa disciplina ne curano solo gli aspetti tecnici. Quest’opera, invece, ne delinea soprattutto i concetti e i termini-chiave attingendo alla sua lunga tradizione nell’Est asiatico e spiega perché il maestro Morihei Ueshiba volle fondare questa nuova arte marziale nel periodo della modernizzazione del Giappone. La pratica dell’Aikido è diversa da quella di altre arti marziali, e l’autore sottolinea la necessità di comprenderne l’essenza e la filosofia, non soltanto per realizzare i suoi movimenti e le sue tecniche, ma anche per dominare la mente, migliorare il carattere e coltivare l’arte della vita. Gli obiettivi sono unificare mente, corpo e “ki”, creare armonia tra il “ki” individuale e il “ki” universale e sviluppare l’abilità di vivere naturalmente in un mondo complesso e in continuo mutamento. Questa guida per istruttori e praticanti si conclude con una breve storia dell’Aikido e della sua diffusione internazionale.


L’Aikido possibile – Un passo sul tatami

GabrielliNuova edizione, riveduta e integrata, de “L’Aikido possibile” di Elena Gabrielli (di cui pubblichiamo un breve estratto qui) che, a quasi quindici anni dalla prima, si rivela ancora attuale e capace di cogliere ed esaltare aspetti spesso inosservati dell’Aikido. L’attualità sta nel chiedersi come una pratica, basata su modalità dell’essere proprie di una cultura orientata al misticismo e lontana da noi, possa soddisfare quella parte della coscienza di sé che le pratiche occidentali non riescono a soddisfare. L’autrice non si chiede perché ha scelto l’Aikido ma perché si scopre ancora a praticarlo. Si svela in tal modo un processo dialettico tra Oriente e Occidente che si risolve in una disciplina capace di raccogliere “i figli di Cartesio e quelli di Buddha” intorno al “Qui ed ora”, passando attraverso l’identità somato-psichica del praticante. Passando dai maestri di sciabola del periodo Tokugawa a più attuali maestri di Aikido e pensatori sia orientali, sia occidentali, si dispiega l’essenza di una disciplina che “non è ricerca storica o scientifica, né la definizione di sport è sufficientemente ampia per contenerla[…]non è un’attività[…]religiosa” ma “un cammino in cui si affronta, un passo dopo l’altro, un percorso di ricerca personale. Senza fretta, non c’è un traguardo da raggiungere, è il percorso che conta.” Si intuisce allora perché, nel variegato mondo delle arti marziali, molti ritengono che un maestro sia inevitabilmente e, prima di tutto, un ricercatore.


Aikido – La Via dell’Armonia

Aikido_La_viadi John Stevens (Edizioni Mediterranee) – L’Aikido è una manifestazione profonda e meravigliosa: non semplicemente un insieme di proiezioni, prese e immobilizzazioni, ma una grande armonia che nasce da una miscela melodiosa di singoli accordi individuali. Se non si riesce ad afferrarne l’essenza, le sue tecniche non diverranno mai vive. Questa nuova opera di Stevens esplora le diverse dimensioni dell’insegnamento del Maestro Ueshiba e dimostra come quest’arte marziale si riallacci alle altre tradizioni spirituali e culturali dell’Oriente. Gli argomenti che affronta sono: pratiche per la purificazione di mente e corpo; dimensione tantrica dell’Aikido che unifica maschile e femminile; dottrina del suono e sue relazioni con l’uso dei mantra e con le pratiche basate sul suono nelle varie discipline spirituali; tecniche di respirazione per calmare lo spirito e ritornare alla sorgente della vita; tecniche fisiche fondate su principi spirituali che si ricollegano ad un più alto piano dell’essere. Le tecniche di Aikido sono menzionate soprattutto per visualizzare i più profondi principi interiori di quest’arte e l’autore auspica che le idee e le numerose illustrazioni tocchino certe corde del cuore dei lettori. Essi saranno poi in grado di esprimerle a modo loro, basandosi sull’esperienza personale.


La filosofia dell’Aikido

La_Filosofia_del_aikidodi John Stevens (Edizioni Mediterranee) – In questo lavoro l’autore si concentra su aspetti più pratici e caratteristici dell’Aikido: come vedere il mondo secondo una prospettiva olistica, come integrare corpo e spirito e come interagire in modo armonioso con gli altri esseri umani. La filosofia delineata in questo testo si basa sugli insegnamenti di Morihei Ueshiba, sui consigli e l’ispirazione ricevuti da Rinjiro Shirata (1912-1993), che è stato maestro dell’autore e uno dei migliori allievi di Ueshiba, sugli scritti di Kisshomaru Ueshiba (1912-1998), figlio e successore di Morihei, e su personali riflessioni derivate da molti anni di addestramento e di studio dell’Aikido in tutto il mondo. Il libro è diviso in due parti. La prima è una dissertazione sulla filosofia dell’Aikido, fondata sugli insegnamenti scritti del maestro Ueshiba. Le citazioni sono state tratte da trascrizioni di discorsi e interviste di Morihei Ueshiba, da registrazioni su nastro ancora esistenti e dalla vasta letteratura orale. La seconda parte è una presentazione illustrata di tale filosofia in azione. “La filosofia dell’Aikido” vuole essere una guida all’opera “Lo spirito dell’Akido” di Kisshomaru Ueshiba (di cui parliamo più sopra). Mentre quest’ultimo è scritto, comprensibilmente, secondo una prospettiva tradizionale giapponese, Stevens pone gli insegnamenti dell’Aikido nel contesto dell’emergente cultura globale. Le vecchie nozioni di ‘Oriente’ e ‘Occidente’ sono state superate e oggi è possibile trovare un dojo e, cosa più importante, concetti di Aikido in quasi ogni parte del mondo. L’attualità e l’applicazione di tali principi alla vita di tutti i giorni costituiscono l’argomento di questo volume dedicato a tutti coloro che sono attratti da una filosofia dinamica fondata sull’armonia, la pace e l’energia spirituale.


Ueshiba – La biografia del Fondatore dell’Aikido

di John Stevens (Luni Editrice) – In questo volume è narrata la vita di un maestro di arti marziali di que­sto secolo, Morihei Ueshiba. Non di un maestro qualsiasi, ma del fon­datore di quella disciplina che tende a unire lo spirito in armonia con l’universo e che in tutto il mondo oggi è conosciuta con il nome di Ai-Ki-Dō. Ma fu proprio Ueshiba a fondare l’Aikidō o non fu inve­ce il contrario, affermando che fu l’Aikidō o la sua intima espres­sione spirituale a fondare Ueshiba? Questa biografia tenta di testimoniare, secondo le parole stesse dell’autore, «più il perché e il come della ricerca del Maestro piuttosto che il dove e il quando, concentrando il lavoro sull’analisi delle persone, degli eventi e delle idee che più lo hanno influenzato», svelando una nuova dimensione interpretativa di tutta la filosofia di Ueshiba e dell’Aikidō. L’autore ha diviso il volume in due parti: una prima parte stori­ca, nella quale sono per la prima volta presentati fatti e notizie inedite sulla vita di Ueshiba; la restante parte del volume, che è la quasi totalità, è dedicata all’esposizione della filosofia che sta alla base di questa disciplina e all’analisi delle persone, degli allievi e delle conoscenze che Ueshiba fece durante i suoi ottan­tasei anni, e delle sue considerazioni o detti relativi alla pratica delle arti marziali, del Budō (la Via del Guerriero) e dell’Aikidō. Nei suoi ultimi anni di vita egli non insegnava più le tecniche ma istruiva gli allievi attraverso l’esempio e l’intuizione. La sua frase ricorrente era «Io sono solo una guida, imparate da soli». Poco prima di morire prese il pennello e compose una frase che più di tutte le altre da lui usate rappresenta l’essenza profonda dell’aikidō, dandone al tempo stesso il senso totale: «Manife­sto, nascosto, divino: tre mondi rilevati dal Sentiero gioioso dell’Amore».


Alla scoperta di se’ con l’Aikido

di Stan Wrobel (Hermes Edizioni) – L’Aikido è un’arte marziale che risolve il conflitto tra movimenti armonici e minimo sforzo fisico. “Alla scoperta di sé con l’Aikido” porta numerosi insegnamenti fuori dal Dojo e li applica alle attività quotidiane, insegnando al lettore a servirsene come strumenti per vivere in modo più intuitivo e a procedere lungo il sentiero dell’illuminazione spirituale. I libri finora pubblicati sull’Aikido spiegano come centrarsi, armonizzarsi, risolvere i conflitti e usare l’energia interna: questo è il primo testo che presenta invece delle lezioni finalizzate alla sperimentazione sensoriale di questi concetti, vissuti nel momento presente. Quando il praticante riuscirà a cogliere con immediatezza gli aspetti fisici dei principi dell’Aikido, potrà cominciare a percepire in modo nuovo se stesso e il mondo.


Aikido dinamico

Aikido_Dinamicodi Gozo Shioda (Edizioni Mediterranee) – Unificando la teoria originaria con la moderna pratica, questo volume condensa tutta l’arte dell’Aikido applicato. Attraverso di esso il praticante raggiungerà la piena sintonia mentale con il suo avversario, potrà prevenire le sue intenzioni e sfruttare i suoi movimenti a proprio vantaggio. L’autore presenta le posizioni di base, le tecniche fondamentali e le loro applicazioni: come lottare in un attacco alle spalle, come percepire il più lieve segnale di assalto per reagire nel modo migliore. Una guida per i principianti e un testo di riferimento per tutti i praticanti di ogni livello.


Aikido – Il corpo filosofo

Aikido_corpo_filosofodi André Cognard (Luni Editrice) – Il corpo è «filosofo» e, se opportunamente interrogato, può far accedere la coscienza alla sua molteplicità interiore, punto di partenza per sperimentare e accrescere l’identità, la tolleranza, il piacere e l’accettazione dell’altro in sé, che è una delle risposte dell’Aikido alla violenza del conflitto. Il lavoro con la spada (Aikiken) modifica profondamente le percezioni sensoriali e percettive, e quindi la nostra visione del mondo, autorizzando la conoscenza dell’io profondo. Quest’opera non vuole spiegare in maniera esaustiva come praticare l’Aikiken: per fare questo, infatti, non basta leggere un libro ma è necessario andare in un dojo. L’obiettivo di questo libro è quello di permettere al lettore di interrogarsi sulla pratica in maniera costruttiva o di interrogarsi sulla vita, se non è un praticante di aikido. Dice infatti l’autore: «Il mio Maestro mi ha dato una spada e mi ha insegnato come servirmene. La spada, e il suo uso, mi hanno dato la libertà di far sgorgare questo me dentro me stesso, con e contro tutto. Racconterò una storia, quella del dovere spirituale. Dirò come ume no tachi mi ha mostrato le fratture dello spazio e del tempo, come take no tachi mi ha rivelato i movimenti incontrollati della coscienza e i suoi rapporti da essa stessa ignorati con entità esterne che non sa riconoscere, come matsu no tachi mi ha permesso di capire l’importanza della memoria, e come tutti e tre questi principi mi hanno reso evidente la prodigiosa intelligenza del corpo».


Aikido. Armonia e relazione. L’arte della percezione in una pratica di pace

L_artedi Giuseppe Ruglioni (Erga Edizioni) – Il cammino qui proposto è la ricerca di un’armonia tra la nostra vita interiore e la vita al di fuori di noi. Un percorso che ci aiuti contro la conflittualità e la sofferenza, attraverso l’Arte della Percezione in una pratica di Relazione e di Pace. Non è un manuale di tecniche ma una proposta innovativa di come utilizzare l’Arte della percezione per il superamento delle conflittualità interiori e sociali attraverso l’Aikido, una pratica di Relazione e di Pace. Il primo capitolo descrive la pratica del Kenkodo (La Via della Salute), nel secondo capitolo si propone di sperimentare le esperienze percettive nella pratica dell’arte marziale dell’Aikido, l’Arte dell’Armonia, in modo realmente non conflittuale, in sintonia con la filosofia del Fondatore dell’Arte della Pace.


Aikido – Etichetta e disciplina

Aikido___Etichettadi Nobuyoshi Tamura (Edizioni Mediterranee) – L’Aikido comporta un allenamento del corpo e dello spirito. Fino alla seconda guerra mondiale, tutti i giapponesi apprendevano questa disciplina, ma l’epilogo della guerra provocò l’avvento della democrazia e dell’educazione occidentale e la loro brusca interruzione ha rovesciato le strutture e l’educazione tradizionale giapponese. Gli argomenti raccolti nel libro (di cui pubblichiamo un piccolo brano qui) provengono per la maggior parte dalla tradizione orale.


Aikido – I fondamenti spirituali della Via dell’Armonia

I_fondamentidi William Gleason (Edizioni Mediterranee) – Questo è il primo libro scritto dall’americano Gleason, che prende in esame il modo in cui quest’arte marziale del ventesimo secolo sia stata emanata dalle antiche tradizioni spirituali del Giappone. L’autore offre un lucido commento alla dottrina di Morihei Ueshiba, fondatore dell’Aikido. Molti insegnamenti di quest’ultimo appaiono per la prima volta in questo libro. Ueshiba considerava l’Aikido non come un metodo di combattimento né come uno sport competitivo, ma piuttosto come un mezzo per divenire tutt’uno con le leggi dell’ordine universale. “L’Aikido – affermava – è radicato nei principi del Kototama, un sistema di sillabe sacre giapponesi“. Esaminando i principi di base dello Shinto e dello Zen, Gleason mostra come le sillabe del Kototama rappresentino aspetti diversi dell’energia vitale universale, ovvero del Ki. Le sue spiegazioni di concetti come Uno Spirito, Quattro Anime, Tre Fondamenti e Otto Poteri descrivono la generazione ed il movimento del Ki, che è la sorgente della forza nelle arti marziali. La profondità di analisi di Gleason rende questo volume molto di più che un manuale tecnico. Esso si rivelerà una fonte inestimabile sia per il neofita sia per il praticante esperto di arti marziali.


Il cuore dell’Aikido

Il_cuore_dell_Aikidodi Morihei Ueshiba (Edizioni Mediterranee) – Con il suo messaggio di armonia universale, l’Aikido attrae un numero sempre maggiore di seguaci in tutto il mondo. Recentemente i praticanti di quest’arte marziale erano più di 1.600.000 sparsi in 90 differenti Paesi. La filosofia del Takemusu Aiki parla degli sforzi che ognuno di noi deve fare per promuovere la pace a tutti i livelli, quella pace che il leggendario fondatore, Morihei Ueshiba, credeva fosse il nucleo dell’Aikido. Takemusu Aiki significa “la forza che genera la vita capace di trasformazioni illimitate”: quest’idea è il fondamento spirituale su cui poggia l’Aikido. Il libro attinge all’essenza della filosofia e della spiritualità del Fondatore, basata sulla religione scintoista. Sottolinea l’importanza dell’armonia nelle arti marziali e della promozione della pace che si può ottenere allontanando l’aggressività attraverso l’armonia. Questo testo di Morihei Ueshiba avrà un posto speciale nel cuore dei praticanti di Aikido.

I commenti sono chiusi